Concorso di progettazione per la realizzazione della nuova scuola di San Benedetto dei Marsi denominato "marruvium.almamaterstudiorum.2017"

 
CONCORRENTI AMMESSI AL SECONDO GRADO San Benedetto dei Marsi
EQF35MB6
VEREH756
Z32Q2VMT
9F3V5MZQ
N959A9QR
8N2MHQ4Z
79TNMHEN
EBGB8GR6
A62T3G22
6M5SMFNT
 
NEWS IN EVIDENZA
23.01.2018

Avviso modalità di registrazione
Come previsto dall'art. 11 del bando di concorso, si ricorda al singolo partecipante o al capogruppo residente in Italia, che per l'iscrizione al concorso occorre utilizzare un indirizzo di posta elettronica certificata.


11.01.2018

Versamento contributo ANAC
A seguito di chiarimenti pervenuti in merito al versamento del contributo ANAC di cui all'art. 7 del bando, si specifica che l'importo del contributo da versare a favore dell'ANAC per la partecipazione al presente concorso, ammonta ad € 35,00 anziché € 20,00.


08.01.2018

Fig. 2 "Ipotesi di riqualificazione area"
A seguito delle richieste pervenute, pubblichiamo file in dwg della fig. 2 "Ipotesi di riqualificazione area".


08.01.2018

N.T.A. del P.R.G. vigente del Comune di San Benedetto dei Marsi
A seguito delle richieste pervenute, pubblichiamo file in pdf delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano Regolatore Generale vigente del Comune di San Benedetto dei Marsi.


21.12.2017

Foto interne edificio palestra
A seguito di richiesta pervenuta, pubblichiamo n. 4 foto interne dell'edificio palestra oggetto di intervento di adeguamento sismico.


18.12.2017

Rilievo dell'area d'intervento e del plesso scolastico esistente
A seguito delle richieste pervenute, pubblichiamo file in dwg del rilievo dell'area d'intervento e del plesso scolastico esistente.


OGGETTO DEL CONCORSO E PROCEDURA

Il Comune di San Benedetto dei Marsi bandisce un concorso internazionale di progettazione per la realizzazione della nuova scuola bivalente e adeguamento sismico della palestra situato in San Benedetto dei Marsi, con procedura aperta, il cui oggetto è l'acquisizione, dopo l'espletamento del secondo grado, di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica.

Il concorso, aperto agli Architetti e agli Ingegneri, è articolato in due gradi in forma anonima.

Per garantire anonimato e condizioni uniformi di partecipazione le procedure del concorso e il rapporto fra Ente banditore e concorrente avverranno esclusivamente per via telematica attraverso il sito www.marruvium.almamaterstudiorum.2017.concorrimi.it.

Al sito sopra citato il concorrente avrà accesso mediante registrazione e potrà scaricare il materiale necessario alla partecipazione, formulare quesiti, consultare l'apposita pagina "news" e consegnare mediante caricamento gli elaborati delle proposte progettuali sia del primo che del secondo grado.

CALENDARIO DEL CONCORSO

Le principali scadenze della procedura del Concorso sono le seguenti:
  • 02.01.2018 ore 13:00:00
    Termine per la ricezione delle richieste di chiarimento per il primo grado;
  • 08.01.2018 ore 13:00:00
    Termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento pervenute entro il 02.01.2018 per il primo grado;
  • 30.01.2018 ore 13:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al primo grado;
  • 01.02.2018 ore 09:00:00
    Prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice, per la lettura/pubblicazione dei codici alfanumerici attribuiti dal sistema telematico alle diverse proposte;
  • 13.02.2018 ore 13:00:00
    Comunicazione delle proposte progettuali ammesse al secondo grado del concorso;
  • 02.03.2018 ore 13:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle richieste di chiarimento per il secondo grado;
  • 09.03.2018 ore 13:00:00
    Termine ultimo per la pubblicazione delle risposte ai quesiti formulati per il secondo grado;
  • 17.04.2018 ore 13:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al secondo grado;

PREMI E RIMBORSO SPESE

Il vincitore del concorso riceverà un premio di € 43.898,90 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato secondo classificato è riconosciuto un premio di € 21.949,45 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato terzo classificato è riconosciuto un premio di € 13.169,68 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Ciascuno dei successivi 7 (sette) concorrenti riceverà un rimborso spese di € 1.254,25 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).

DOCUMENTI DEL CONCORSO

L'Ente banditore fornisce la seguente documentazione:
Bando di concorso
Bando di concorso (application/pdf)
Documento Preliminare alla progettazione
Documento Preliminare alla Progettazione.pdf (application/pdf) -
Programma funzionale
Programma funzionale.pdf (application/pdf) - Programma funzionale
Planimetrie
Planimetria generale.pdf (application/pdf) - Planimetria Generale
Planimetria catastale.pdf (application/pdf) - Planimetria catastale
Rilievi
Rilievo area di intervento.pdf (application/pdf) - Rilievo area di intervento
Rilievo plesso scolastico esistente.pdf (application/pdf) - Rilievo plesso scolastico esistente
Documentazione fotografica
Documentazione fotografica.pdf (application/pdf) - Documentazione fotografica dell'area di intervento
Ortofoto.pdf (application/pdf) - Ortofoto
Profili altimetrici
Profili altimetrici.pdf (application/pdf) - Profili altimetrici
Relazioni
Relazione sismica.pdf (application/pdf) - Relazione sismica
Relazione geologica e geotecnica.pdf (application/pdf) - Relazione geologica e geotecnica
Verifiche tecniche liv. sicurezza sismica - Relazione di sintesi.pdf (application/pdf) - Verifiche tecniche dei livelli di sicurezza sismica - Relazione di sintesi
Area
Assetto area stato attuale.pdf (application/pdf) - Assetto area stato attuale
Ipotesi di riqualificazione area.pdf (application/pdf) - Ipotesi di riqualificazione area
Indagini
Indagini strutturali di tipo distruttive della palestra.pdf (application/pdf) - Indagini strutturali di tipo distruttivo della Palestra
Indagini strutturali di tipo non distruttive della CME - parte 1.pdf (application/pdf) - Indagini strutturali di tipo non distruttivo
P.R.G.
Stralcio di P.R.G..pdf (application/pdf) - Stralcio di P.R.G.
Verifica del progetto standard DM 18.12.75
Verifica del progetto al DM 1975.pdf (application/pdf) - Verifica del progetto standard DM 18.12.75
Parcelle
Corrispettivi per adeguamento sismico palestra.pdf (application/pdf) - Parcella professionale per adeguamento sismico palestra
Corrispettivi per demolizione scuola esistente.pdf (application/pdf) - Parcella professionale per demolizione scuola esistente
Corrispettivi per nuova scuola architettonico edilizi.pdf (application/pdf) - Parcella professionale per nuova scuola - Architettonici edilizi
Corrispettivi per nuova scuola - Impianti A.pdf (application/pdf) - Parcella professionale per nuova scuola - Impianti A
Corrispettivi per nuova scuola - Impianti B.pdf (application/pdf) - Parcella professionale per nuova scuola - Impianti B
Corrispettivi per nuova scuola - Impianti C.pdf (application/pdf) - Parcella professionale per nuova scuola - Impianti C
Corrispettivi per nuova scuola -Strutture.pdf (application/pdf) - Parcella professionale per nuova scuola - Strutture

QUESITI E RICHIESTE DI CHIARIMENTI - SECONDO GRADO

Termine per l'invio delle domande: 02.03.2018 alle ore 13:00:00
Termine per la pubblicazione delle risposte: 09.03.2018 alle ore 13:00:00

ELABORATI RICHIESTI - SECONDO GRADO

Il progetto di fattibilità tecnica ed economica, che i concorrenti ammessi al secondo grado del concorso devono presentare, è costituito dai seguenti elaborati:
  1. ELABORATI GRAFICI:
    A) Inquadramento urbano;
    B) Planimetrie generali dell'area di intevento e profili in scala1:500;
    C) Piante di tutti i piani che dovranno riportare il numero dei vani, la destinazione d'uso e la relativa superficie netta oltre alla disposizione degli arredi, scala 1:200;
    D) Sezioni ritenute maggiormente significative, scala 1:200;
    E) Sezioni tipo di parti ritenute maggiormente significative atte a rappresentare la qualità tecnica e materica dello spazio architettonico, scala 1:50;
    F) Schemi esplicativi a libera scelta del partecipante (schemi funzionali, distributivi, etc.) e schema per il calcolo delle superfici e per la verifica del programma funzionale;
    G) Render complessivi inseriti nel contesto di riferimento.

    Gli elaborati grafici devono essere contenuti in n° 6 tavole formato UNI A0, orientate in senso orizzontale, su file pdf. I file degli elaborati dovranno essere stampabili.
     
  2. RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO
    La realzione deve descrivere il progetto e dare le necessarie indicazioni per la prosecuzione dell'iter progettuale. Nei dettagli la relazione deve affrontare i seguenti argomenti:  
    A) Illustrazione delle ragioni della soluzione proposta e motivazioni delle scelte architettoniche e tecniche del progetto; 
    B) Descrizione generale della soluzione progettuale dal punto di vista funzionale;
    C) Descrizione della caratterizzazione del progetto dal punto di vista dell'inserimentro nel contesto di riferimento e le relazioni con il tessuto circostante, tenendo in considerazione la vocazione archeologica del paese;                                                          
    D) Accessibilità, utilizzo, facilità ed economicità di manutenzione e gestione delle soluzioni ndel progetto;            
    E) Circostanze che non possono risultare dai disegni;              
    F) Indirizzi per la redazione del progetto definitivo;                     
    G) Prime indicazioni e misure finalizzate alla tutela della salute e sicurezza in fase di cantiere per la stesura dei piani di sicurezza; H) Relazione di massima sugli aspetti economico-finanziari del progetto;

  3. STUDIO DI PREFATTIBILITA' AMBIENTALE
    La relazione dovrà essere contenuta in un fascicolo di max n. 3 facciate in formato UNI A3 più la copertina, orizzontale (per un massimo di 3500 battute per pagina, spazi inclusi, in formato pdf);

  4. Relazione sul rispetto degli obiettivi esplicitati nell'allegato 2 del DM Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare dell'11/01/2017.
    L'elaborato dovrà contenere, a pena di esclusione, la dichiarazione esplicita del partecipante sul rispetto dei criteri ambientali minimi contenuti nel suddetto DM. Dovrà inoltre contenere la descrizioone delle modalità con cui si intende raggiungere l'obiettivo descritto nel presente bando. La relazione potrà contenere immagini e schemi grafici e dovrà essere contenuta in un fascicolo di max n. 2 facciate in formato UNI A3 più la copertina,orientata in senso orizzontale (per un massimo di 3500 battute per pagina, spazi inclusi), su file pdf.

  5. CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA
    Il calcolo sommario della spesa deve essere contenuto in un massimo di 4 facciate UNI A4 più la copertina, su file pdf. Il progetto definitivo deve tassativamente avere un importo complessivo dei lavori non superiore a 3.212.250,00. E' ammessa una variazione dell'importo pur nell'invarianza del totale.

Nello sviluppo della proposta progettuale i concorrenti devono tener conto delle eventuali indicazioni formulate dalla Commissione giudicatrice al termine del primo grado del concorso.

La dimensione massima del singolo file è di 10MB (10.485.760 bytes), in formato PDF.

Il codice alfanumerico (codice registrazione) che il sistema assegna ad ogni partecipante al momento della registrazione NON deve essere riportato sugli elaborati, pena l'esclusione.

Elaborati difformi dalle sopra citate specifiche o che contengano elementi riconoscitivi (quali titoli, loghi, motti, ecc.) che potrebbero ricondurre alla paternità della proposta ideativa, comporteranno l'esclusione dal concorso.

CRITERI DI VALUTAZIONE - SECONDO GRADO

Nella seduta riservata la Commissione giudicatrice definisce la metodologia dei lavori. La Commissione giudicatrice valuterà le proposte ammesse sulla base dei seguenti criteri di valutazione:

1) Qualità architettonica e valenza sociale: Totale fino a 30 punti;

1a) qualità, originalità, chiarezza e coerenza delle scelte compositive-progettuali: fino a 15 punti;

1b) valore attribuito alla didattica, con particolare riferimento alla capacità degli ambienti di rendere la scuola aperta e inclusiva, di incentivare lo sviluppo delle attitudini individuali, di valorizzare le differenze, di aprirsi alla digitalizzazione, alla sperimentazione, alla creatività: fino a 10 punti;

1c) capacità del progetto di essere inclusivo e aperto alla frequentazione della cittadinanza: fino a 5 punti;

2) Qualità degli spazi verdi: totale fino a 10 punti

Progettazione di spazi verdi che favoriscano la relazione degli alunni con l'ambiente naturale e l'aggregazione sociale sia per gli alunni che per la comunità: fino a 10 punti

3) definizione e distribuzione degli spazi scolastici: totale fino a 20 punti

Flessibilità e multifunzionalità degli spazi, collocazione delle aree funzionali e connessioni tra di loro; adeguatezza e funzionalità degli spazi distributivi interni, chiarezza e orientabilità: fino a 20 punti

4) soluzioni tecnoclogiche e risparmio energetico: totale fino a 20 punti

4a) originalità ed innovazioni nell'uso dei materiali, delle tecnologie costruttive, impiantistiche ed informatiche: fino a 8 punti

4b) raggiungimento dell'obiettivo di edificio a energia quasi zero (NZEB) ai sensi di quanto indicato al punto 3.4 del DM 26/06/2015 e ss.mm.ii.: fino a 8 punti

4c) raggiungimento dell'obiettivo della massima sicurezza dell'edificio e dell'area circostante mediante sistemi di antintrusione e videosorveglianza: fino a 4

5) sostenibilità tecnico - economica: totale fino a 15 punti

5a) minimizzazione dei costi di realizzazione rispetto all'efficacia e funzionalità delle soluzioni tecniche proposte: fino a 5 punti

5b) riduzione dei costi di gestione e manutenzione: fino a 5 punti

5c) fattibilità tecnica ed economica della proposta: fino a 5 punti

6) superamento dei criteri minimi ambientali di cui all'allegato 3 del DM dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 11/01/2017: totale fino a 5 punti

6a) utilizzo di tecniche e soluzioni riconducibili ai contenuti esplicitati nell'allegato 2 del suddetto DM, atti a garantire prestazioni superiori per alcuni o tutti i criteri enunciati nei paragrafi 2.2, 2.3 e nel rispetto delle indicazioni fornite al paragrafo 2.6 del suddetto Decreto: fino a 3 punti

6b) allestimento dell'edificio con sistema di monitoraggio dei consumi energetici del punto 2.6.3 del DM sopra richiamato: fino a 2 punti

TOTALE FINO A 100 PUNTI.